Lettera dalla direttrice: RIPARTENZA SETTEMBRE 2020

Gentili genitori, cari ragazzi,

vi comunico le modalità con le quali riprenderemo le lezioni in presenza a settembre.

I criteri che la nostra scuola segue nelle decisioni prese e che di seguito leggerete, partono sempre dal bene e dai bisogni dei ragazzi.  Del resto, come discepoli di don Bosco sappiamo bene che per i suoi ragazzi e i suoi giovani il nostro Padre fondatore “svolse un’impressionante attività con le parole, gli scritti, le fondazioni, le opere educative, i viaggi, gli incontri con personalità civili e religiose, perché nel suo amore di padre i giovani potessero cogliere il segno di un amore più alto”. Questa predilezione per i giovani, per ciascun giovane, era quella che lo portava a fare tutto ciò che fosse possibile, a rompere ogni stereotipo, in modo da arrivare ad essi. Don Bosco poneva tutto il suo essere nella ricerca del loro bene, della loro crescita, del loro sviluppo e benessere umano e della loro salvezza eterna. Era questo l’orizzonte di vita del nostro padre, un orizzonte fatto di gesti concreti, un modo di essere tutto per loro, fino all’ultimo respiro! 

  1. Attività didattica:

Come già comunicato, la scuola inizierà con orario completo (mattina e pomeriggio di studio guidato) il 14 settembre, ma usufruendo della legge 275/99 sull’autonomia scolastica, come ogni anno le lezioni inizieranno secondo il calendario che vi è stato presentato nella circolare “Comunicazioni per il nuovo anno scolastico”.

Per rispettare quanto la norma di legge prevede, dopo la pandemia da Covid, è necessario rispettare alcune norme fondamentali: 

  1. Aule e spazi disponibili 

La casa di Varese aprirà la scuola a tutti i suoi ragazzi che potranno svolgere le lezioni in presenza, secondo i consueti orari, fatto salvo qualche cambiamento negli orari d’ingresso.

La scuola per il prossimo anno scolastico 2020-21 non potrà attuare, per motivi sanitari legati al Covid,  la didattica delle “ Classi senza aula”, tuttavia ogni classe avrà  a disposizione un’ aula che consentirà il distanziamento di 1 metro tra le “rime buccali”.

  1. Distanza e disposizione dei banchi

I banchi saranno disposti a distanza di 1 metro, come previsto dalla norma.

  1. Laboratori 

L’ utilizzo di questi spazi avverrà nel rispetto dei bisogni didattici-educativi delle singole classi, previa prenotazione su registro elettronico. La pulizia dei laboratori verrà  garantita, al cambio tra le classi, dal personale addetto alle pulizie.  

  1. Pomeriggi didattici

I pomeriggi didattici verranno mantenuti in presenza, dalle 14.30-16.30, nella grande aula studio dove saranno garantite le distanze di 1 metro.  Qualora fosse necessario saranno utilizzate più  aule.

  1. Colloqui scuola famiglia

La  modalità prevista è quella in presenza, su prenotazione, consentendo l’ingresso dei genitori nella zona degli uffici previa applicazione di tutte le norme sanitarie di sicurezza.

  1. DaD (didattica a distanza)

La didattica a distanza verrà mantenuta come didattica d’emergenza, o applicata secondo le eventuali indicazioni perentorie che verranno date dal Ministero della Pubblica Istruzione.

  1. Orari e unità didattiche 

L’orario didattico non subirà variazioni, rispetto al consueto, infatti le unità didattiche saranno sei da 50 minuti.

  1. Buongiorno

Come ogni casa salesiana, il Buongiorno, momento formativo importante da vivere insieme ai ragazzi e agli adulti responsabili, verrà svolto, vista la situazione, in cortile quando il meteo lo permetterà, altrimenti divisi nelle aule.

  1. Ricreazioni 

La ricreazione, come da tradizione salesiana si svolgerà sempre in cortile e nello stesso orario, organizzando giochi nei diversi spazi destinati alle classi. Si prevedono giochi organizzati, con l’assistenza dei docenti. Quando il tempo non lo consentirà, manterremo i ragazzi divisi per l’intervallo breve tra la palestra e la sala giochi e il porticato, evitando assembramenti.

L’accesso alle macchinette che distribuiscono le merende sarà contingentato e diviso per gruppi per evitare assembramenti.

  1. Assistenza

I docenti saranno chiamati a vigilare e ad accompagnare le classi nelle proprie aule e negli spazi dedicati.

  1. Vie di accesso e uscita

L’ingresso degli studenti avverrà:

  • in auto dal cancello di Via C. Battisti, dove le auto non potranno fermarsi e parcheggiare, ma potranno solo accedere per far scendere i ragazzi.
  • a piedi dal portone della segreteria

L’accesso della mattina sarà scaglionato dalle ore 7.15 alle ore 8.00. Ai genitori verranno proposte 3 fasce orarie:

  • dalle 7.15 alle 7.30 (50 accessi)
  • dalle 7.30 alle 7.45 (50 accessi)
  • dalle 7.45 alle 8.00 (60 accessi)

Per l’uscita delle 13.30 sono previsti due orari differenti: per  tutti la campana suonerà alla 13.30, 

L’uscita a piedi è prevista dal portone della segreteria alle 13.30.

I ragazzi che tornano a casa in auto usciranno in due gruppi:

  • uno alle 13.30
  • uno alle 13.40

Per l’entrata delle auto il cancello della scuola aprirà alle 13.20. Sarà importante rispettare il proprio turno di accesso e defluire velocemente per consentire al secondo gruppo che accede alle 13.40 di parcheggiare e recuperare i figli. Sarà importante rispettare le indicazioni che verranno date dagli addetti alla gestione delle uscite.

Per l’uscita del pomeriggio l’orario è per tutti alle 16,30 con apertura del cancello alle 16,20.

Per gli ingressi e le uscite sarà necessario comunicare per mail in segreteria le proprie preferenze d’orario, indicando una prima e una seconda scelta.

  1. Percorsi 

Come richiesto dai protocolli di sicurezza,  verranno indicati i percorsi di accesso con segnaletica a terra; i ragazzi verranno indirizzati,  nella zona del campo a loro assegnato dove attenderanno le indicazioni per salire nelle classi. 

  1. Targhette ambienti e misurazione della temperatura

Negli ambienti verranno posizionate targhe e cartelli che indicheranno tutte le azioni da  mettere in atto per garantire la sicurezza (lavaggio mani, distanze …) .

Per la sicurezza di tutti all’inizio  delle scale di accesso alle aule verrà posizionato un termometro laser per la misurazione della febbre a distanza. 

  1. Pulizia 

Durante la mattinata il personale addetto alle pulizie passerà nei bagni con frequenza costante e regolare per la sanificazione continua dell’ambiente:

L’aula studio, che durante la mattina sarà usata come classe verrà areata e sanificata prima dell’inizio del pomeriggio alle ore 14.30.

La ditta che ha l’appalto delle pulizie si occuperà, al termine delle lezioni pomeridiane, della sanificazione profonda e completa degli ambienti.

  1. Mensa

L’accesso alla mensa sarà regolamentato; infatti i ragazzi che usufruiranno del servizio pasti della mensa accederanno all’ambiente dalla parte della sala giochi mentre quelli con il pranzo portato da casa entreranno dalla parte della segreteria. In mensa ci sarà un docente che indicherà le postazioni da utilizzare per evitare assembramenti. 

La distribuzione del pasto avverrà ai banchi solo se sarà ritenuto  necessario. 

  1. Dispositivi protezione

Ogni aula sarà fornita di dispenser per la sanificazione delle mani e materiale di sanificazione dei banchi. I docenti e gli alunni dovranno indossare le mascherine. I docenti avranno a disposizione anche  visiere trasparenti.

  1. Procedure per casi Influenza e sospetti CoVid-19.

Oltre alla registrazione di tutti gli ingressi del personale, delle ditte esterne e dei genitori, qualora i ragazzi dovessero registrare sintomi riconducibili al Covid verranno isolati in appositi ambienti e sarà immediatamente chiamata la famiglia che dovrà  procedere  contattando il proprio pediatra di base. Per ulteriori e più precise indicazioni in merito alla procedura da seguire, siamo in attesa delle indicazioni dell’ATS Insubria.

Concludendo questa lunga circolare, vorrei ricordare  che in questi mesi di scuola a distanza, i nostri ragazzi ci hanno ricordato quanto la prossimità, lo stare nella stessa classe, sia il fondamento per andare lontano e aprirsi al mondo. In questo quadro, l’obiettivo principale è proprio quello di compiere uno sforzo straordinario per riaprire la scuola in sicurezza, unendo gli sforzi di tutta la comunità educativa per ridare un  futuro pieno di speranza ai nostri giovani.

La direttrice
Prof.ssa Paola Maraschi