Il progetto delle classi senza aula proposto dall’Istituto salesiano di Varese, è quello di una scuola organizzata per ambienti di apprendimento, assegnati a uno o più docenti della medesima disciplina, quindi:

I ragazzi si spostano durante i cambi d’ora. Ciò favorisce l’adozione, nella quotidianità scolastica, di modelli didattici funzionali a quei processi di insegnamento-apprendimento attivo in cui gli studenti possano divenire attori principali e motivati nella costruzione dei loro saperi.

Questo progetto vuole valorizzare il buono del nostro sistema educativo, colmare il gap con i best formers europei, migliorare ed incrementare il successo scolastico di ciascun studente favorendone dinamiche motivazionali e di apprendimento.

La creazione di ambienti di apprendimento attivi intende favorire il fatto che “il fare” garantisce una migliore sedimentazione delle conoscenze oltre che l’acquisizione di abilità e competenze. Inoltre questo approccio dinamico è uno stimolo energizzante per la capacità di concentrazione, come testimoniato da accreditati studi neuroscientifici.

QUINDI

In una scuola senza aule i docenti rimangono nella loro aula disciplinare: sono gli studenti che, ad ogni cambio d’ora, cambiano ambiente. Ogni classe non ha più un’aula propria ma è il docente ad avere un suo studio attrezzato e personalizzato.